#fanuovetuttelecose

Il momento che stiamo vivendo è complesso, il nostro cuore è turbato e alcuni di noi stanno vivendo anche grandi sofferenze. Crediamo che sia un tempo da abitare in tutte le sue sfumature. Sentiamo il bisogno di ascoltare quello che stiamo vivendo e riconoscere e assumere con consapevolezza e libertà il bene che ogni situazione, anche la più tragica, “contiene”.

Non vorremmo che, passata questa tempesta, tutto ritornasse come era prima, come se questo deserto che stiamo attraversando fosse semplicemente da dimenticare.

Papa Francesco ci ha richiamato ad un rinnovato Patto educativo che metta al centro la persona e la sua dimensione comunitaria. In una prospettiva cristiana si tratta di educare a guardare alla vita come un luogo dove Dio agisce e parla ad ogni persona, per invitarla a realizzare quel bene che nel qui ed ora della vita è realizzabile. L’arte del discernimento è la maniera in cui si cerca di ascoltare e rispondere a Dio che agisce e parla.

Vi invitiamo ad essere protagonisti di un percorso  che sarà scandito dalle quattro “azioni” dello scouting: ascoltare, interpretare, scegliere e contemplare.

Primo passo


Secondo passo


Terzo passo


Quarto passo


Dal 15 luglio siamo entrati nella tappa finale del percorso #fanuovetuttelecose, quella dello scegliere, che si concluderà a fine settembre con la chiusura del Consiglio generale.

Vi invitiamo ora a prendere in considerazione la possibilità di raccogliere il frutto della vostra preghiera, completando questa frase: «Affinché l’AGESCI sia fedele alla sua vocazione educativa, l’impegno di tutta l’Associazione che ritengo dobbiamo proporci per il futuro è …».

Attraverso questa frase ciascuno sintetizza l’impegno da proporre all’Associazione che ritiene lo Spirito gli abbia suggerito.

Dal 23 al 30 agosto singolarmente o come Comunità capi si potrà inserire la propria frase in questo form predisposto per raccogliere il contributo di tutti.

Celebriamo insieme l’uscita dal deserto.

Celebriamo insieme l’uscita dal deserto.